mister01Hyde

Città: Londra Paese: Regno unito Età: 1 anni Sesso: maschio Iscritto da: 10/11/15

Per Amore E Per Forza.

Amici

Ultimi visitatori

Le mie statistiche

  • Amici 1
  • Visitatori 40
  • Discussioni 0
  • Domande 0

Non provocate la parte più cattiva di me, reagirei inevitabilmente; anche se posso essere un gentiluomo.

mister01Hyde su Tutto Gratis

Martedì, 17 novembre 2015

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di NewDrJekyll:19:59

"grazie per l'amicizia amore,
https://youtu.be/FwgoRi9iE0w"

mister01Hyde e NewDrJekyll sono amici. 19:33

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di NewDrJekyll:17:16

"https://youtu.be/3WvsPymX28k"

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di NewDrJekyll:16:28

"https://youtu.be/XqMus1EwYyc"

Lunedì, 16 novembre 2015

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul Muro di NewDrJekyll:21:24

"https://youtu.be/ljyq6caqSvw"

mister01Hyde ha pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di NewDrJekyll:21:16

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di NewDrJekyll:19:52

"https://youtu.be/A3-QXwqzqb8"

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro:19:41

"https://youtu.be/3zDY8VU1fhM"

mister01Hyde ha pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di NewDrJekyll:19:32

mister01Hyde ha pubblicato una immagine sul suo Muro:19:17

mister01Hyde ha scritto sul suo Muro:14:54

    "https://youtu.be/v1k8hdmnJm0"

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro:8:51

"BUON GIORNO PORTINAIA
http://static.tuttogratis.it/community/gallery/520X0/539151.jpg
PARACULO,,,,,,,,,,,,,,,"

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro:8:45

"PORTINAIA ??????
http://static.tuttogratis.it/community/gallery/520X0/539151.jpg
DOVE SEI ??????????????????????????????????
"

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro:8:17

"PORTINAIA ??????
http://static.tuttogratis.it/community/gallery/520X0/539151.jpg
DOVE Sei ??????????????????????????????????
"

Domenica, 15 novembre 2015

mister01Hyde ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro:20:40

"Questo muro lo postero ogni giorno che posso essere presente in questa chat
Ciauuuuuuuuuuuuuuuuu Dr.
http://static.tuttogratis.it/community/gallery/520X0/539151.jpg
PARACULO
,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
MI
FAI
VOMITARE
http://thumbs.dreamstime.com/z/vomito-doloroso-41750732.jpg
SPERO
CHE
IN
QUESTA
CHAT
LE
DONNE
ABBIANO
CAPITO
CON
CHE
ESSERE
SPREGEVOLE
TRATTANO,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
ESSERE
CHE
POI
ALLA
PRIMA
OCCASIONE
LE
SPUTTANA
CON
INFAMIE
E
CALUNNIE ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
SOLO
PERCHE
S’INNERVOSISCE
SE
NON
GLIELA
DAI,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

http://static.tuttogratis.it/community/gallery/520X0/539119.jpg"

Muro (152)

Vedi tutto
NewDrJekyll
NewDrJekyll

12 maggio 2017, 23:03

NewDrJekyll, te lo ripeto:
NON TI PERMETTERE DI SCRIVERE PIU SUL MIO MURO.

Faccio che mi pare.

Pandooraa00
Pandooraa00

28 aprile 2017, 22:15

SI PUÒ SAPERE TU PERCHÉ STAI A FARMI DUE BOCCE ANCHE QUA ? È MAI POSSIBILE ? QUINDI IMMAGINE CHE TI HA SUSCITATO?

NewDrJekyll
NewDrJekyll

28 aprile 2017, 14:44

https://68.media.tumblr.com/d09bc97ecdec453e37e54a4a79ae614a/tumblr_oa5xfdxYZF1vvxsxio1_500.gif


______________________________________

http://comps.canstockphoto.com.br/can-stock-photo_csp18088216.jpg
______________________________________

MA CHE BELLO MA CHE BELLO MA CHE BELLO !

La frustrazione è la mancata gratificazione di un desiderio, oppure l'impedimento alla soddisfazione di un bisogno. È uno stato psicologico che si verifica quando un ostacolo blocca il conseguimento di un fine da parte di un organismo che sia motivato a conseguire quel fine.

Questa la definizione, chiara, semplice e lineare. Perchè e come si arriva a definire un individuo un frustrato, nel mio caso potrebbe essere identificato come una rappresentante dell’altro sesso, voglio generalizzare anche perchè intitolare l’articolo “la frustrata” potrebbe dare un diverso significato al mio scritto. Innanzitutto vediamo perchè si verifica: leggo su internet che può verificarsi solo per un organismo che tende a guidare il proprio comportamento dirigendolo verso un fine che nel momento considerato sembra poco chiaro, incomprensibile.
Approfondisco e scopro che il comportamento deve essere attivato da una motivazione più o meno specifica; e già qui ha una propria valenza, vedo una luce, occorre che ci sia un oggetto (incentivo) corrispondente al bisogno-desiderio-attesa, in grado di gratificarli, gratificare i frustrati suppongo e scopro che non c'è frustrazione senza l'interferenza di un ostacolo che interviene tra la motivazione e l'incentivo, impedendone l'acquisizione. Interessante, quindi le cause della frustrazione sono molteplici, non solo ed esclusivamente la consapevolezza di non poter usufruire di un supposto privilegio ma anche una forma mens di bisogno inatteso non esaudibile.
Una spiegazione potrebbe essere che l’individuo frustrato uscendo dal grembo materno è costantemente impegnato ad affrontare un ambiente fisico che ha leggi proprie, non sempre corrispondenti ad una immediata soddisfazione delle esigenze dell'organismo (ad es. fame, sete, riparo, protezione, freddo, caldo, umidità...), il non avere accesso a queste elementari esigenze potrebbe spingere mentalmente l’individuo verso una primaria forma di frustrazione, si spiega ma non giustifica, resta da capire perchè. I fattori sociali vanno considerati, perchè è vero che l'uomo vive in un ambiente fisico "umanizzato", cioè sociale, costruito per adeguarsi alle esigenze dell'uomo. Ma le norme sociali che reggono questo ambiente non sempre favoriscono l'esistenza: molte norme scritte (e non scritte) vincolano l'azione, al punto che impediscono la soddisfazione dei desideri (ad es. un matrimonio misto, la vincita di un concorso...) e qui intervengono i fattori personali propri dell’individuo preso in esame, la casistica li suddivide in biologici, psicologici e sociali.
Quelli biologici poi riguardano l'organismo (fonte di frustrazione è una particolare condizione fisica: piccolo di statura, capelli rossi, miopia...). Ovviamente la situazione fisica in sé non è causa di un disadattamento, ma lo diventa se viene vissuta così o se viene proposta al soggetto in modo frustrante (chissà se comprende anche l’essere stronza?), i fattori psicologici riguardano la personalità (ad es. vivere in un ambiente centrato sull'efficienza operativa può essere frustrante per chi possiede una personalità desiderosa di coinvolgimento emotivo, contatto umano e comprensione). Infine i fattori sociali riguardano la società (ad es. l'appartenenza a un certo contesto o classe sociale può determinare frustrazione).
Da notare però che una stessa esperienza di mancata gratificazione può essere percepita da una persona come sgradevole o umiliante, mentre per un'altra può essere stimolante. Spesso l'impossibilità di soddisfare immediatamente un desiderio è utile stimolo di ricerca di nuove soluzioni.
Ci si accorge dell’esistenza di un frustrato nel momento che esso manifesta il proprio status, fino a quel momento la patologia non è riconoscibile, non ce ne rendiamo conto. Purtoppo i danni potrebbero essere anche importanti, danni personali intendo, danni psicologici causati dal subire l’attacco a volte continuato del frustrato che impedisce di avere una visione chiara della situazione e attuare le migliori difese che, ribadisco il concetto, non sono sempre violente, potrebbero anche esserlo in casi limite, in genere la nostra reazione deve spingere il frustrato a riconsiderare il proprio status mentale e accettare la propria situazione anche se portati a desiderare altre e diverse situazioni e non sempre migliori di come il frustrato è indotto a pensare.
I meccanismi di difesa poi: ansia, angoscia e apatia sono reazione più o meno consapevoli del soggetto. Ma esistono anche dei meccanismi di difesa inconsci ed estremi, appartenenti a qualunque individuo, che sono praticamente espressione della necessità di mascherare o fingere una condizione di vita migliore di quanto non sia in realtà. Naturalmente se la persona si rapporta alla realtà solo ricorrendo a questi meccanismi, allora essi vanno considerati come sintomi di una nevrosi. Che meccanismi sono maggiormente evidenti nel frustrato? Sicuramente la regressione: quando in caso di malattia ricompaiono atteggiamenti infantili oppure la fissazione che porta il frustrato a ripetere un comportamento anche al mutare delle circostanze.
Quella contro i frustrati è una mia guerra personale. Dovrei dire le frustrate. Donne che amano nascondersi dietro l’immagine apparente di donna=forte mentre invece non sono, donne irrealizzate i cui sogni sono stati erosi dal tempo e dalla realtà, categorie alle quali, ahimé, appartiene il 98% della popolazione mondiale (a essere ottimisti), parlo anche, e soprattutto di quelle che non ci stanno, che non si adattano, che sfogano il loro livore contro tutta l’umanità: quelle sono le frustrate che non sopporto. Che poi magari in questi tempi di crisi finanziaria mondiale sono costrette a lavori umili, magari con due lauree nel cassetto a ammuffire, non era importante la laurea, poco male se non c’è, potrebbero essere benissimo persone dotate di un’intelligenza e un talento prodigiosi ma che sono, purtroppo per loro, nati nella famiglia sbagliata. Io parlo di quelli e quelle che, senza titolo alcuno e con scarsissima dose di buon senso, pretendono che il mondo si inginocchi, che obbedisca loro docilmente, pena “dispetti” e “punizioni” degni di un bambino viziato al primo anno di asilo, che poi nemmeno è vero questa, mio figlio al primo anno d’asilo non si atteggia, non usa l’arma del dispetto ne tantomeno quella della punizione, a lui piace sentirsi gratificato e si comporta sempre di conseguenza.
Insomma, oggi ce l’ho con una stronza che frequenta un forum dove mi esibisco spesso in quelle che io definisco “storie di vita” vale a dire una guida per viver meglio nel proprio ambiente o in quello che si elegge a proprio anche se non lo è. Si, si, lo sappiamo, la situazione in Italia è sempre la stessa, la gente è insofferente, non si riesce a trovar lavoro, non si riesce a ottenere il minimo fisiologico dei servizi, non si riesce a vedere la fine dopo tutti i disagi ma credetemi non si tratta solo di quello, anche se abbiamo una casta politica intrigante e menefreghista che fa desiderare i tempi quando c’era Lui, lui chi? Lui, lui... Almeno tutti guardavano a valori unici mentre ora pensano solo a riempirsi la borsa, anzi la valigia, di danaro furbescamente sottratto agli italiani fessi e che nessuno mai restituirà nemmeno nel momento in cui finalmente il popolo italiano alzerà ‘sto cazzo di testa mandandoli via tutti.
Non non pensavo a questo nel definire il frustrato, anzi la frustrata.
Quando il frustrato entra nella nostra vita e che danni può o potrebbe arrecarci?
Difficile da quantificare, la famosa frase ‘uno, nessuno o centomila’ potrebbe essere tranquillamente applicata senza che si trovi una reale cura o un metodo di guarigione efficace. Diventa a questo punto complicato se non impossibile trovare la guarigione nel frustrato che col tempo rappresenta una minaccia consistente se rapportata a un singolo individuo. Nella nostra vita di esseri umani, molto spesso ciò che fa emergere un conflitto non sono due oggetti o due situazioni, quanto le richieste inconciliabili che provengono dai diversi modelli valoriali e di comportamento che presuppongono i vari ruoli che ricopriamo nella nostra vita. Fra i conflitti di ruolo, si tendono a distinguere i conflitti intra-ruolo (quando le attese da parte di diversi attori sociali nei confronti dello stesso ruolo sono parecchio discordanti) e conflitti inter-ruoli (quando uno stesso individuo ricopre più ruoli che prescrivono attese e comportamenti fra loro discordanti e inconciliabili).
Alcuni dei conflitti di ruolo più tipici della nostra società sono ad esempio quello in cui si trova l’adolescente, diviso fra le esigenze di autonomia che gli richiede il suo ruolo di individuo adulto e quelle di protezione e dipendenza che gli richiede il suo ruolo di figlio, oppure quello delle donne,spesso divise fra il ruolo domestico e quello e quello professionale. Molto spesso questi conflitti, che come abbiamo detto possono riferirsi a sfere particolari della vita di un individuo, possono generare un tale calo dell’autostima e della fiducia in se stessi da allargarsi ad altre sfere, fino a colpire addirittura l’intera persona, in un fenomeno noto come “ego-diffusion”.
La situazione di marginalità, ossia la situazione in cui si trova un individuo che si trovi a far parte contemporaneamente a due o più gruppi differenti, con richieste incompatibili può essere risolto attuando varie strategie:
1) Separazione: consiste nel tentativo di scindere in vari modi (nel tempo e nello spazio) i due ruoli contrastanti. La separazione può agire anche a livello profondo, attraverso un meccanismo che porta a distaccarsi interiormente da uno o più dei ruoli in conflitto (in genere quelli sentiti come colpevoli). Spesso i ruoli scartati possono essere proiettati su di un Io ausiliario. Questo tipo di separazione non viene attuata attraverso una negazione in toto dell’azione, ma solo attraverso una negazione della propria responsabilità. Nei casi più gravi, invece, uno dei due ruoli può essere completamente rimosso, con grandi conseguenze per l’equilibrio psichico dell’individuo.
Ma perché gli esseri umani non riescono a tollerare che due sistemi di valori e di aspettative convivano? Secondo alcuni ciò è riconducibile ad una motivazione sociale, oppure a una motivazione cognitiva, mentre secondo altri si basa sulla teoria della dissonanza cognitiva, la spinta ad essere coerenti nella vita conoscitiva può essere paragonata alla spinta omeostatico nella vita biologica. Infatti la presenza di una dissonanza cognitiva spinge automaticamente l’individuo a tentare di eliminare tale dissonanza. Sono state raccolte diverse prove a sostegno di tale teoria in particolare in occasione di un esperimento durante il quale vennero studiati le reazioni di un gruppo di persone appartenente ad una setta che credeva nell’imminente fine del mondo.
La verità come al solito è sempre la stessa: evitiamo per quanto possibile di essere causa di frustrazioni in altri individui, quando questo non è possibile o fattibile meglio ignorare completamente il frustrato, alla fine si stancherà di voi. La cura che lui o lei deve affrontare non dipende da voi, lasciate che siano altri a affrontare al questione liberandovene definitivamente.

(Corollario: Perché Frustrato e perché Frustrata?
Il frustrato é sicuramente colui che in questa storia non partecipa le idee altrui e altrimenti cerca di rendere difficile la vita alla propria vittima designata, la frustrata altro non é che l'estensione della frustrazione del frustrato. Doppiamente frustrato perché tenta di nascondersi nelle sembianze altrui per far credere di, mentre invece l'unico credo che pervade é quello di un poveruomo. Si riguardi, lo dico seriamente, la vita é breve, magari in un altro racconto gli consiglierò di bersi un Cynar!)
=========================================
VORREI SAPERE CHI SI LEGGE QUESTO LUNGHISSIMO, SCIOCCO ED INUTILE SCRITTO.
IO SICURAMENTE, NO.

Pandooraa00
Pandooraa00

25 aprile 2017, 23:05

"Pandooraa00 ha scritto sul suo Muro:22:36
"https://youtu.be/PyyIHsMvUWM

INVECE DI ANDAR GIÙ DI GOMITO A BERE E SCRIVERE CXXXXXTE QUALCUNO DIVREBBE RIVEDERSI QUESTE PELLICOLE E TRARNE DEL BUON UMORE ANZI CHE SPARARE CXXXXXTE A VANVERA !

IO ANDREI ALLA DERIVA ? PENDO CHE ALLA DERIVA CI VADA QUALCUN ALTRO SE CONTINUA A SCRIVERE CXXXXXXXXTE NON VERE !

----BUONA NAVIGAZIONE ALL'IDIOTA CHE -----
==========================================

Le "x" vanno messe tante quante sono le "z"

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&


---Le "x" JEKYLLINO MI PIACE METTERNE TANTE E QUESTO PUCCOLO MIO SCTITTO È PER UN ALTRO IDIOTA ---STAVOLTA NON SEI TU CONTENTO KEKYLLLLLLLLLLLLLLL ?"

Lo so che è per un altro e sono contento di non essere io.
Il piacere è un conto, e la correttezza è un altro.
Sei agitata.
Calmati.
Quando sei più calma fai meno errori."
&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

Già quando sono più tranquilla faccio meno errori , certi idioti e imbecilli del social network fanno proprio cagareeeeeeeeeeeeeee ! Buona notte Jekyll

NewDrJekyll
NewDrJekyll

25 aprile 2017, 22:49

Pandooraa00 ha scritto sul suo Muro:22:36
"https://youtu.be/PyyIHsMvUWM

INVECE DI ANDAR GIÙ DI GOMITO A BERE E SCRIVERE CXXXXXTE QUALCUNO DIVREBBE RIVEDERSI QUESTE PELLICOLE E TRARNE DEL BUON UMORE ANZI CHE SPARARE CXXXXXTE A VANVERA !

IO ANDREI ALLA DERIVA ? PENDO CHE ALLA DERIVA CI VADA QUALCUN ALTRO SE CONTINUA A SCRIVERE CXXXXXXXXTE NON VERE !

----BUONA NAVIGAZIONE ALL'IDIOTA CHE -----
==========================================

Le "x" vanno messe tante quante sono le "z"

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&


---Le "x" JEKYLLINO MI PIACE METTERNE TANTE E QUESTO PUCCOLO MIO SCTITTO È PER UN ALTRO IDIOTA ---STAVOLTA NON SEI TU CONTENTO KEKYLLLLLLLLLLLLLLL ?"

Lo so che è per un altro e sono contento di non essere io.
Il piacere è un conto, e la correttezza è un altro.
Sei agitata.
Calmati.
Quando sei più calma fai meno errori.

NewDrJekyll
NewDrJekyll

25 aprile 2017, 22:31

https://youtu.be/PyyIHsMvUWM

INVECE DI ANDAR GIÙ DI GOMITO A BERE E SCRIVERE CXXXXXTE QUALCUNO DIVREBBE RIVEDERSI QUESTE PELLICOLE E TRARNE DEL BUON UMORE ANZI CHE SPARARE CXXXXXTE A VANVERA !

IO ANDREI ALLA DERIVA ? PENDO CHE ALLA DERIVA CI VADA QUALCUN ALTRO SE CONTINUA A SCRIVERE CXXXXXXXXTE NON VERE !

----BUONA NAVIGAZIONE ALL'IDIOTA CHE -----
==========================================

Le "x" vanno messe tante quante sono le "z"

NewDrJekyll
NewDrJekyll

25 aprile 2017, 14:48

---PER JEKYLLINO---

Io sono tranquillo e tu sei la solita pasticciona.

_______________________________

_______________RISOPSTA_________

PERCHÉ PASTICCIONA?
=========================================Nel messaggio sul tuo muro non c'era nessun indirizzo e veniva subito dopo uno indirizzato a me.

NewDrJekyll
NewDrJekyll

25 aprile 2017, 12:49

Pandooraa00
Oggi, 00:07
https://68.media.tumblr.com/2887732c85d625c1fe7cc8b07ca52af8/tumblr_obe8vucfhi1vvxsxio1_500.gif

_____________________________________

PER (A----0 BELLA LA TUA IMMAGINE! UN BACIO COSÌ APPASSINATO GIÀ DA SUBITO ? Ci SI CONOSCE PRIMA DI UN BACIO COSÌ ------CALOROSO !
______________________________________

https://68.media.tumblr.com/03c85a35f6bb7f38e5b02edfe2610c8f/tumblr_inline_o7uthkoROJ1tb1w0j_500.gif


SONO TUTTE BELLE LE IMMAGINI TALMENTE BELLE CHE RESTANO TALI !
_____________BUONA NOTTE BUONA VITA _________
==========================================================================

Se questo messaggio l'hai scritto sul tuo muro per me, non ho capito assolutamente nulla su cosa voglia significare nel suo complesso
Specialmente "(A----O" non capisco cosa voglia dire
Se non l'hai scritto per me, tanto meglio e non spiegarmelo.
_________________________

RISPOSTA A JEKILL--------


BUON 25 APRILE ! INFATTI NON HAI CAPITO PERCHÉ SE HAI NOTATO CHE :

SICURAMENTE NON TI É SFUGGITO ANCHE SE FSI LO GNORRI È INDIRIZZATO A CHI MI HA INVIATO QUELLA BELLA IMMAGINE CON BACIO CALOROSO !

Jekyll sei sempre convinto che in ogni cosa i ogni post o commento ci sia riferimento a te e non lo è in questo caso !
Mettiti pure tranquillo ciaoooo ! Jekyllino!

https://youtu.be/QuFw8L10ajw


http://www.sardegnasoprattutto.com/wp-content/uploads/2016/04/25_aprile_2010-snoopy.jpg
==========================================

Io sono tranquillo e tu sei la solita pasticciona.

NewDrJekyll
NewDrJekyll

20 aprile 2017, 21:22

http://static.tuttogratis.it/community/gallery/520X0/543613.jpg
============================================

Io lo saprei come farti cambiare espressione.

NewDrJekyll
NewDrJekyll

20 aprile 2017, 08:50

Artemisia3
========

https://youtu.be/p40cQoKbRL4
===========================================

TU, SEI FALSA. Una prece.


© Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati | Tuttogratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti. Tuttogratis Privacy e Cookie.

rss