DonCamillo1

Città: Roma Paese: Italia Età: 37 anni Sesso: maschio Iscritto da: 17/5/13

ECCOMI

Amici

Ultimi visitatori

Le mie statistiche

  • Amici 14
  • Visitatori 121
  • Discussioni 0
  • Domande 0

Io

non sono un prete

DonCamillo1 su Tutto Gratis

Ieri

DonCamillo1 ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di ariannarusso, Belen1960, catalea345 e altri 11 utenti:16:13

"http://www.huffingtonpost.it/2017/09/18/stanislav-petrov-ha-salvato-il-mondo-dalla-guerra-nucleare-ed-e-morto-come-ha-vissuto-dimenticato-da-tutti_a_23213196/

Stanislav Petrov ha salvato il mondo dalla guerra nucleare ed è morto come ha vissuto: dimenticato da tutti
Aveva 77 anni, il decesso risale al 19 maggio. Nel 1983 evitò che l'Urss attaccasse l'occidente con la bomba atomica

È morto lo scorso 19 maggio ma la notizia è arrivata solo adesso. Statinslav Petrov, ex militare sovietico in servizio durante la Guerra Fredda, se n'è andato allo stesso modo in cui ha vissuto: in silenzio, dimenticato. Ma la notte del 26 settembre 1983 questo tenente colonnello dell'Urs salvò il mondo, e in pochi lo sanno.

In piena Guerra Fredda, Petrov era un analista che si trovò per caso a eseguire un turno di guardia alla sorveglianza dei silos americani nei quali erano custoditi i missili intercontinentali. Il computer ne segnalò l'avvicinamento verso l'Urss, ma Petrov si convinse dell'errore della macchina nonostante le smentite dei tecnici e non avvertì i suoi superiori.

https://pbs.twimg.com/media/DJ9SP2WWAAAKQFv.jpg

Di errore si trattò veramente. Se il tenente colonnello - o qualsiasi altro militare - avesse dato l'allarme, in circa quindici minuti il Cremlino avrebbe reagito sganciando sull'Europa e sull'America una serie di bombe atomiche che avrebbero provocato un disastro nucleare dalle conseguenze inimmaginabili.

"Noo!, che ho fatto? Niente di speciale, solamente il mio lavoro. Ero l'uomo giusto al posto giusto al momento giusto", disse l'anno scorso al Corriere della Sera. "Avevo tutti i dati, se avessi dato l'allarme nessuno avrebbe potuto dire una parola contro di me", rivelò nel 2013 alla BBC. Ma Stanislav Petrov sapeva che un eventuale attacco nucleare degli Stati Uniti all'Urss sarebbe stato portato con centinaia di missili, e non con solo poche decine. Conosceva la realtà della Guerra Fredda e agì con freddezza e intelligenza.

La storia uscì solo nel 1998 e il militare fu premiato pubblicamente a New York. Dall'Urss, però, nessun riconoscimento. Anzi, ricevette addirittura un richiamo per non aver eseguito la procedura standard di pericolo. Un richiamo che ha salvato il mondo.



.
"

Mercoledì, 20 settembre 2017

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:23:59

    "https://www.laleggepertutti.it/174554_i-contanti-versati-sul-conto-corrente-vanno-tassati

Lo sai che?
I contanti versati sul conto corrente vanno tassati

La presunzione automatica di evasione fiscale a favore dell’Agenzia delle Entrate può essere superata solo con la prova contraria (documentale) fornita dal contribuente circa la provenienza dei soldi.
Per legge, i contanti versati sul conto corrente, la cui provenienza non può essere dimostrata, si considerano «reddito», anche se reddito non sono. Pertanto vanno tassati. Al contribuente viene data però un’ancora di salvezza: offrire la prova contraria, ossia provare la fonte di tali soldi. Si può riassumere con queste quattro parole una delle norme [1] più complesse del nostro sistema tributario e che più ha generato contenzioso tra contribuenti ed Agenzia delle Entrate. In altre parole, secondo l’ordinamento, tutti i soldi oggetto di versamenti sul conto corrente si presumono «in automatico» (quindi senza bisogno di prove) il corrispettivo per un’attività di lavoro o per la vendita di un bene o di un servizio. Il titolare del conto può dimostrare il contrario (ad esempio, che si tratta di donazioni, vincite alle slot machine o al gioco, ecc.), ma non sempre facile. Così, in assenza di tali prove, i contanti versati sul conto corrente vengono tassati (in più scattano anche le sanzioni).

Questa disposizione vale per qualsiasi tipo di contribuente: dal dipendente con stipendio fisso, al lavoratore autonomo, dal professionista all’imprenditore. Ma procediamo con ordine e cerchiamo anche di capire come difendersi in caso di accertamento.

Per comprendere meglio di cosa stiamo parlando, facciamo un esempio pratico. Immaginiamo un giorno un uomo con un reddito molto basso (poche centinaia di euro al mese) che riceva dal proprio padre, malato e in fin di vita, una cospicua somma in contanti per diverse migliaia di euro. L’uso del cash viene preferito al bonifico bancario per non ingelosire gli altri fratelli che potrebbero rivendicare, dopo la morte del papà, la loro parte dei soldi. Il figlio “prediletto” deposita subito l’importo sul proprio conto corrente. Dopo tre anni, l’Agenzia delle Entrate si accorge di questo versamento e lo giudica “sospetto” perché non in linea con lo stipendio dichiarato dal contribuente (stipendio che, peraltro, gli viene bonificato dall’azienda direttamente sul conto). Pertanto il funzionario dell’ufficio chiede chiarimenti sulla provenienza dei soldi. L’uomo, che non ha mai ricevuto alcuno scritto dal padre ad ufficializzare la donazione, ha solo la testimonianza della madre, che ha assistito alla scena della consegna del denaro ed è in grado di confermare ciò. Ma all’Agenzia delle Entrate non basta: sostiene infatti che le dichiarazioni materne non sono sufficienti a risalire alla fonte del versamento bancario e che c’è bisogno di prove documentali. Poiché queste mancano, il fisco invia un accertamento fiscale al donatario: presumendo che tali soldi provengano da un reddito nascosto al fisco, li tassa e vi applica anche le sanzioni. È legittimo l’operato dell’Agenzia delle Entrate?

La risposta è affermativa. Infatti, tutte le volte che ad un versamento di contanti sul conto corrente non viene accompagnata – in caso di richiesta di chiarimenti da parte del fisco – la prova dell’origine delle somme, i soldi si considerano in automatico come se fossero un reddito tassabile. Si ha quella che viene chiamata «presunzione automatica di reddito, con inversione» a favore dell’Agenzia delle Entrate che, così, è esonerata dall’onere della prova. Prova che, invece, viene addossata al contribuente che intende difendersi e, in assenza della quale, quest’ultimo soccombe. In cosa può consistere questa prova? È necessario che il contribuente dimostri che le somme oggetto di versamento in banca sono già state tassate alla fonte (ad esempio un risarcimento: leggi sul punto Sul risarcimento del danno si pagano le tasse?) oppure sono esenti (ad esempio una donazione, ecc.). Ecco perché è giusto dire che i contanti versati sul conto corrente vanno tassati se il correntista non è stato prima così diligente da assicurarsi una prova scritta che documenti la loro provenienza. Altrimenti resta sempre preferibile il caro e vecchio materasso.



."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:23:40

    "http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/ambrosio-upmc-proteina-klotho-preserva-salute-cervello-00001/

Ambrosio (Upmc), la proteina Klotho preserva la salute del cervello

http://notizie.tiscali.it/export/shared/agencies/media/17/09/20/cervellodalweb-kHqD-1280x960Produzione.jpg_997313609.jpg

di Adnkronos
Roma, 20 set. (AdnKronos Salute) - "C'è un grosso interesse ad aumentare o mantenere i livelli della proteina Klotho perché é stato dimostrato che c'è una diretta relazione tra i livelli di questa proteina e la salute del cervello". A dirlo all'AdnKronos Salute Fabrisia Ambrosio, direttore della Riabilitazione di Upmc International, in occasione del convegno 'L'esercizio fisico per una salute globale', tenutosi oggi a Roma. Klotho, come la più giovane delle Parche che nell'antichità tessevano il destino dell'uomo, è la proteina che protegge i neuroni dal danno alla guaina mielinica. Ma Ambrosio non mette in luce solo questa virtù della proteina: spiega infatti che può migliorare le funzioni vascolari, promuovendo la vascolarità a livello tessutale; diminuire il rischio di tumori e migliorare le funzione dei mitocondri delle cellule staminali". Inoltre, "sappiamo che l'esercizio fisico ha molti effetti simili a Klotho", precisa la ricercatrice. Si tratta di una molecola in grado di potenziare le funzioni cognitive, già nota da alcuni anni per i suoi legami con la longevità. "La proteina è presente nel nostro corpo e con l'aumentare dell'età il livello di proteina Klotho diminuisce, ma - sottolinea Ambrosio - la quantità di questa proteina è diversa in ogni persona e la dose può variare in relazione all'espressione genetica individuale".

20 settembre 2017


."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:11:46

    "Rientra nella normalità, oppure potrebbe interpretarsi come un "sintomo" di inizio tendenziale di prevalenza incipiente della forza centripeta sulla forza centrifuga, il cui equilibrio ha consentito la stabilità del pianeta nella sua orbita?

Quanto possono influire su questo equilibrio le sollecitazioni meccaniche prodotte dalle esplosioni atomiche ed anche dalle bombe non atomiche ma di alto potenziale esplosivo?

Non è che per l'imbecillità di coloro che si credono essere i padroni del mondo il nostro pianeta sarà sollecitato a modificare la sua velocità di rotazione precipitando nel sole, o, nel caso opposto, uscendo dall'orbita col rischio di collidere con un altro pianeta??!

Siamo sicuri che gli "scienziati" pensano a tutto??

http://www.byoblu.com/post/curiosita/capodanno-aggiungete-un-secondo-extra-al-vostro-orologio-la-terra-rallenta



."

DonCamillo1 ha scritto e pubblicato una immagine sul suo Muro e su quello di ariannarusso, Belen1960, catalea345 e altri 11 utenti:10:54

"E SE I VERI "CAPI" fossero i BABBI??! ;)

Diabolica l'idea no?

Se tutto va liscio, non succede niente, se si trova qualche magagna: eh, non è giusto che i figli paghino le colpe dei padri!

...RISULTATO: i figli restano al governo, e loro continuano a fare i babbi!



Buona lettura! ;)

."

Martedì, 19 settembre 2017

DonCamillo1 ha scritto sul Muro di ariannarusso, Belen1960, catalea345 e altri 11 utenti:19:25

    "per chi non sa da quando è cominciata la TASSA sulla CASA

https://youtu.be/V1gcRliXh_c

Chi è veramente george soros?



."

DonCamillo1 ha scritto sul Muro di ariannarusso, Belen1960, catalea345 e altri 11 utenti:11:11

    "per chi non sa da quando è cominciata la TASSA sulla CASA

https://youtu.be/V1gcRliXh_c

Chi è veramente george soros?



."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:11:11

    "per chi non sa da quando è cominciata la TASSA sulla CASA

https://youtu.be/V1gcRliXh_c

Chi è veramente george soros?



."

Domenica, 17 settembre 2017

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:17:51

    "anche i sindacati facevano i finanziamenti illeciti.


."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:17:48

    "I magistrati sapevano benissimo che Craxi sarebbe andato ad Hammamet col suo passaporto, e il ministero degli esteri concordò con Ben Alì – che era il dittatore della Tunisia – che l’Italia non avrebbe mai avviato una richiestra di estradizione. Craxi si tenne la libertà di parlare una volta ad Hammamet, ma in Italia no: la minaccia verso i figli l’aveva ritenuta concreta. Molta gente si era ammazzata, attorno a Mani Pulite. O forse era stata ammazzata. Io ero coinvolto nel processo a Raul Gardini e, come avvocato, avevo accesso a documenti non pubblicati. Era la prima volta che vedevo qualcuno che si suicida Raul Gardinisparandosi due proiettili mortali alla tempia. Due, capite? Non possono essere entrambi mortali. Se uno si spara un colpo in testa, come può spararsi anche un secondo colpo? Forse Gardini stava per rivelare il nome di chi portò il famoso miliardo a Botteghe Oscure? Chi lo sa.


."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:17:47

    "Perché Craxi si è lasciato distruggere senza difendersi, cioè senza svelare all’opinione pubblica italiana tutti questi retroscena? All’inizio a dire il vero ha provato a difendersi, in Parlamento. Disse: «Chi di voi può dire di non aver fatto tutto quello che ho fatto io, si alzi in piedi». E non si è alzato nessuno, neanche i leghisti. Poi, però, a Craxi sono stati minacciati i figli. Craxi aveva già deciso di andare in televisione e di tirar fuori tutta una serie di carte. Tra queste c’era un famoso “Dossier Di Pietro”, che riteneva la carta vincente finale, perché dimostrava che Di Pietro era il prodotto di quel tipo di organizzazione. Per fare questa operazione chiamò Mentana, al Tg5, ma lo chiamò direttamente, senza passare per Berlusconi, perché Mentana tempo prima era stato collocato a Rai2 da Craxi. Poi chiamò Paolo Mieli per fare un’intervista di due pagine sul “Corriere della Sera”. Stefania e Bobo CraxiDopodiché chiamò la Rai per un’intervista che avrebbe dovuto fare prima con Giancarlo Santalmassi, poi con Minoli, e che poi invece non fece. Perché quella notte successero tre cose.

A casa della figlia Stefania si introdussero delle persone che bruciarono tutti i suoi vestiti. A casa di suo figlio Bobo si recarono delle persone che razziarono tutto quello che c’era. E nella sua casella della posta trovò un messaggio con scritto che, se avesse fatto quelle interviste, avrebbero pagato i suoi figli. Una delle cose che nessuno vi dice, che non sono mai state pubblicate e che vi dico io, è che era lo stesso messaggio che avevano ricevuto altri personaggi di Tangentopoli, che avevano deciso di parlare e si sono suicidati. A quel punto, Craxi decise di telefonare a Cossiga, il quale aveva un grosso complesso di colpa nei suoi confronti, perché sapeva cosa stava accadendo, tant’è vero che si era precipitato a fare senatori a vita Giulio Andreotti e Gianni Agnelli, per evitare che in Tangentopoli ci finissero dentro anche loro, ma non si era premurato di avvisare Craxi. Cossiga a sua volta contattò il capo della polizia dell’epoca, che si chiamava Vincenzo Parisi, il quale fece un’abile opera di mediazione tra Di Pietro, il pool di Mani Pulite e Craxi, per concordare la latitanza: Craxi se ne sarebbe andato ad Hammamet normalmente, non avrebbe parlato, e solo tre mesi dopo ci sarebbe stato l’ordine di carcerazione.



."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:17:42

    "un fatto: c’era stata una riunione su una bellissima barca inglese parcheggiata vicino a Roma, ad Anzio, in cui si erano incontrate dieci, quindici, venti persone, e avevano deciso che l’Italia stava diventando troppo forte, con Craxi. L’Italia era arrivata tra i primi 5 soggetti economici del mondo. Aveva fatto la richiesta ufficiale per fare il G5; esisteva il G7 e adesso c’è il G4, fatto apposta per escludere l’Italia che voleva il G5. Soprattutto, siccome era stata decisa dalla finanza internazionale Gerardo D'Ambrosiol’operazione euro, in Italia serviva una persona che avesse un’ampia disponibilità a “mettersi a 90 gradi”, e questa persona non era Craxi.

Un minuto dopo che hanno fatto l’euro, Craxi ha dichiarato alle telecamere che l’euro sarebbe stato una sciagura. Lo sapeva anche prima. Ma lo sapevano anche loro, che se andava Craxi – e non Prodi – a rappresentare l’Italia, non sarebbe mai passato quel tasso di cambio euro-lira. Non ce l’avrebbero mai fatta, a imporcelo. Mai. Dunque il problema era questo, e l’operazione è andata a buon fine. E, facendo l’operazione Craxi, sono stati regolati anche altri conti: i vecchi conti Sindona, Gelli, Calvi. Soprattutto, tutti quei paraculi della Dc che pensavano che facessero fuori solo Craxi e non anche loro, hanno dovuto pagare dazio. Chi non ha pagato? I comunisti, che hanno fatto passare la teoria che Greganti fosse un ladro, e loro non c’entrassero niente. Sapete chi l’ha fatta, quell’operazione? Un magistrato che è morto, Gerardo D’Ambrosio, che poi è diventato senatore dell’ex Pci. Siccome un altro giudice, Tiziana Parenti, voleva mettere in galera mezzo Partito Comunista, come vice-procuratore generale D’Ambrosio ha avocato a sé l’indagine e l’ha chiusa così, con Greganti unico colpevole. Poi è diventato senatore del Pd.


."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:17:33

    "l’azione di Mani Pulite aveva un bersaglio principale, che era Craxi, perché Craxi aveva detto di voler fare parecchie cose. Per esempio, nazionalizzare la Banca d’Italia.




."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:16:59

    "https://youtu.be/wqNQWFjg53I

Montanelli P2


."

DonCamillo1 ha scritto sul suo Muro:14:39

    "E' vero che Renzi è relativamente giovane, ma è altrettanto vero che è stato messo al potere da un vecchio... ;)

https://youtu.be/g4MhaNBAZN4



-"

Muro (2114)

Vedi tutto
DonCamillo1
DonCamillo1

Ieri, 16:13

http://www.huffingtonpost.it/2017/09/18/stanislav-petrov-ha-salvato-il-mondo-dalla-guerra-nucleare-ed-e-morto-come-ha-vissuto-dimenticato-da-tutti_a_23213196/

Stanislav Petrov ha salvato il mondo dalla guerra nucleare ed è morto come ha vissuto: dimenticato da tutti
Aveva 77 anni, il decesso risale al 19 maggio. Nel 1983 evitò che l'Urss attaccasse l'occidente con la bomba atomica

È morto lo scorso 19 maggio ma la notizia è arrivata solo adesso. Statinslav Petrov, ex militare sovietico in servizio durante la Guerra Fredda, se n'è andato allo stesso modo in cui ha vissuto: in silenzio, dimenticato. Ma la notte del 26 settembre 1983 questo tenente colonnello dell'Urs salvò il mondo, e in pochi lo sanno.

In piena Guerra Fredda, Petrov era un analista che si trovò per caso a eseguire un turno di guardia alla sorveglianza dei silos americani nei quali erano custoditi i missili intercontinentali. Il computer ne segnalò l'avvicinamento verso l'Urss, ma Petrov si convinse dell'errore della macchina nonostante le smentite dei tecnici e non avvertì i suoi superiori.

https://pbs.twimg.com/media/DJ9SP2WWAAAKQFv.jpg

Di errore si trattò veramente. Se il tenente colonnello - o qualsiasi altro militare - avesse dato l'allarme, in circa quindici minuti il Cremlino avrebbe reagito sganciando sull'Europa e sull'America una serie di bombe atomiche che avrebbero provocato un disastro nucleare dalle conseguenze inimmaginabili.

"Noo!, che ho fatto? Niente di speciale, solamente il mio lavoro. Ero l'uomo giusto al posto giusto al momento giusto", disse l'anno scorso al Corriere della Sera. "Avevo tutti i dati, se avessi dato l'allarme nessuno avrebbe potuto dire una parola contro di me", rivelò nel 2013 alla BBC. Ma Stanislav Petrov sapeva che un eventuale attacco nucleare degli Stati Uniti all'Urss sarebbe stato portato con centinaia di missili, e non con solo poche decine. Conosceva la realtà della Guerra Fredda e agì con freddezza e intelligenza.

La storia uscì solo nel 1998 e il militare fu premiato pubblicamente a New York. Dall'Urss, però, nessun riconoscimento. Anzi, ricevette addirittura un richiamo per non aver eseguito la procedura standard di pericolo. Un richiamo che ha salvato il mondo.



.

DonCamillo1
DonCamillo1

20 settembre 2017, 23:59

https://www.laleggepertutti.it/174554_i-contanti-versati-sul-conto-corrente-vanno-tassati

Lo sai che?
I contanti versati sul conto corrente vanno tassati

La presunzione automatica di evasione fiscale a favore dell’Agenzia delle Entrate può essere superata solo con la prova contraria (documentale) fornita dal contribuente circa la provenienza dei soldi.
Per legge, i contanti versati sul conto corrente, la cui provenienza non può essere dimostrata, si considerano «reddito», anche se reddito non sono. Pertanto vanno tassati. Al contribuente viene data però un’ancora di salvezza: offrire la prova contraria, ossia provare la fonte di tali soldi. Si può riassumere con queste quattro parole una delle norme [1] più complesse del nostro sistema tributario e che più ha generato contenzioso tra contribuenti ed Agenzia delle Entrate. In altre parole, secondo l’ordinamento, tutti i soldi oggetto di versamenti sul conto corrente si presumono «in automatico» (quindi senza bisogno di prove) il corrispettivo per un’attività di lavoro o per la vendita di un bene o di un servizio. Il titolare del conto può dimostrare il contrario (ad esempio, che si tratta di donazioni, vincite alle slot machine o al gioco, ecc.), ma non sempre facile. Così, in assenza di tali prove, i contanti versati sul conto corrente vengono tassati (in più scattano anche le sanzioni).

Questa disposizione vale per qualsiasi tipo di contribuente: dal dipendente con stipendio fisso, al lavoratore autonomo, dal professionista all’imprenditore. Ma procediamo con ordine e cerchiamo anche di capire come difendersi in caso di accertamento.

Per comprendere meglio di cosa stiamo parlando, facciamo un esempio pratico. Immaginiamo un giorno un uomo con un reddito molto basso (poche centinaia di euro al mese) che riceva dal proprio padre, malato e in fin di vita, una cospicua somma in contanti per diverse migliaia di euro. L’uso del cash viene preferito al bonifico bancario per non ingelosire gli altri fratelli che potrebbero rivendicare, dopo la morte del papà, la loro parte dei soldi. Il figlio “prediletto” deposita subito l’importo sul proprio conto corrente. Dopo tre anni, l’Agenzia delle Entrate si accorge di questo versamento e lo giudica “sospetto” perché non in linea con lo stipendio dichiarato dal contribuente (stipendio che, peraltro, gli viene bonificato dall’azienda direttamente sul conto). Pertanto il funzionario dell’ufficio chiede chiarimenti sulla provenienza dei soldi. L’uomo, che non ha mai ricevuto alcuno scritto dal padre ad ufficializzare la donazione, ha solo la testimonianza della madre, che ha assistito alla scena della consegna del denaro ed è in grado di confermare ciò. Ma all’Agenzia delle Entrate non basta: sostiene infatti che le dichiarazioni materne non sono sufficienti a risalire alla fonte del versamento bancario e che c’è bisogno di prove documentali. Poiché queste mancano, il fisco invia un accertamento fiscale al donatario: presumendo che tali soldi provengano da un reddito nascosto al fisco, li tassa e vi applica anche le sanzioni. È legittimo l’operato dell’Agenzia delle Entrate?

La risposta è affermativa. Infatti, tutte le volte che ad un versamento di contanti sul conto corrente non viene accompagnata – in caso di richiesta di chiarimenti da parte del fisco – la prova dell’origine delle somme, i soldi si considerano in automatico come se fossero un reddito tassabile. Si ha quella che viene chiamata «presunzione automatica di reddito, con inversione» a favore dell’Agenzia delle Entrate che, così, è esonerata dall’onere della prova. Prova che, invece, viene addossata al contribuente che intende difendersi e, in assenza della quale, quest’ultimo soccombe. In cosa può consistere questa prova? È necessario che il contribuente dimostri che le somme oggetto di versamento in banca sono già state tassate alla fonte (ad esempio un risarcimento: leggi sul punto Sul risarcimento del danno si pagano le tasse?) oppure sono esenti (ad esempio una donazione, ecc.). Ecco perché è giusto dire che i contanti versati sul conto corrente vanno tassati se il correntista non è stato prima così diligente da assicurarsi una prova scritta che documenti la loro provenienza. Altrimenti resta sempre preferibile il caro e vecchio materasso.



.

DonCamillo1
DonCamillo1

20 settembre 2017, 23:40

http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/ambrosio-upmc-proteina-klotho-preserva-salute-cervello-00001/

Ambrosio (Upmc), la proteina Klotho preserva la salute del cervello

http://notizie.tiscali.it/export/shared/agencies/media/17/09/20/cervellodalweb-kHqD-1280x960Produzione.jpg_997313609.jpg

di Adnkronos
Roma, 20 set. (AdnKronos Salute) - "C'è un grosso interesse ad aumentare o mantenere i livelli della proteina Klotho perché é stato dimostrato che c'è una diretta relazione tra i livelli di questa proteina e la salute del cervello". A dirlo all'AdnKronos Salute Fabrisia Ambrosio, direttore della Riabilitazione di Upmc International, in occasione del convegno 'L'esercizio fisico per una salute globale', tenutosi oggi a Roma. Klotho, come la più giovane delle Parche che nell'antichità tessevano il destino dell'uomo, è la proteina che protegge i neuroni dal danno alla guaina mielinica. Ma Ambrosio non mette in luce solo questa virtù della proteina: spiega infatti che può migliorare le funzioni vascolari, promuovendo la vascolarità a livello tessutale; diminuire il rischio di tumori e migliorare le funzione dei mitocondri delle cellule staminali". Inoltre, "sappiamo che l'esercizio fisico ha molti effetti simili a Klotho", precisa la ricercatrice. Si tratta di una molecola in grado di potenziare le funzioni cognitive, già nota da alcuni anni per i suoi legami con la longevità. "La proteina è presente nel nostro corpo e con l'aumentare dell'età il livello di proteina Klotho diminuisce, ma - sottolinea Ambrosio - la quantità di questa proteina è diversa in ogni persona e la dose può variare in relazione all'espressione genetica individuale".

20 settembre 2017


.

DonCamillo1
DonCamillo1

20 settembre 2017, 11:46

Rientra nella normalità, oppure potrebbe interpretarsi come un "sintomo" di inizio tendenziale di prevalenza incipiente della forza centripeta sulla forza centrifuga, il cui equilibrio ha consentito la stabilità del pianeta nella sua orbita?

Quanto possono influire su questo equilibrio le sollecitazioni meccaniche prodotte dalle esplosioni atomiche ed anche dalle bombe non atomiche ma di alto potenziale esplosivo?

Non è che per l'imbecillità di coloro che si credono essere i padroni del mondo il nostro pianeta sarà sollecitato a modificare la sua velocità di rotazione precipitando nel sole, o, nel caso opposto, uscendo dall'orbita col rischio di collidere con un altro pianeta??!

Siamo sicuri che gli "scienziati" pensano a tutto??

http://www.byoblu.com/post/curiosita/capodanno-aggiungete-un-secondo-extra-al-vostro-orologio-la-terra-rallenta



.

DonCamillo1
DonCamillo1

20 settembre 2017, 10:54

E SE I VERI "CAPI" fossero i BABBI??! ;)

Diabolica l'idea no?

Se tutto va liscio, non succede niente, se si trova qualche magagna: eh, non è giusto che i figli paghino le colpe dei padri!

...RISULTATO: i figli restano al governo, e loro continuano a fare i babbi!



Buona lettura! ;)

.

DonCamillo1
DonCamillo1

19 settembre 2017, 11:11

per chi non sa da quando è cominciata la TASSA sulla CASA

https://youtu.be/V1gcRliXh_c

Chi è veramente george soros?



.

COPIAINCOLLA
COPIAINCOLLA

18 settembre 2017, 12:28

Ciaooo ciaooo alla prossima

http://gifanimata.it/gif-animate/amore/gif-animata-amore-baci_61792.gif


© Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati | Tuttogratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti. Tuttogratis Privacy e Cookie.

rss